Terapia del glaucoma

il glaucoma non ha sintomi finché il nervo ottico non viene colpito

Cause, sintomi e diagnosi del glaucoma

Il glaucoma si sviluppa quando l’aumento della pressione interna dell’occhio è tale da causare un danno al nervo ottico, responsabile della trasmissione delle informazioni visive al cervello. È una malattia oculare cronica e progressiva che può portare, nei casi più gravi, alla perdita della vista. In Italia, rappresenta la seconda causa di disabilità visiva e cecità.

Il nervo ottico, in alcuni casi, può danneggiarsi con la riduzione dell’apporto di sangue ad esso. In altri, la patologia si manifesta già alla nascita con forme congenite di glaucoma. È molto importante effettuare una visita precoce e un trattamento adeguato, così da preservare la capacità visiva e assicurare una buona qualità di vita. Una diagnosi accurata permetterà di individuare la tipologia di glaucoma e il relativo trattamento.

Quali sono i fattori di rischio del glaucoma?

Il glaucoma è scarsamente sintomatico nella maggior parte dei casi.
La diagnosi tempestiva risulta la migliore forma di prevenzione, soprattutto nei soggetti con:

Più di 50 anni d’età

Forte miopia

Alta pressione oculare

Ereditarietà

Contatta un nostro oculista specializzato in glaucoma per diagnosi e terapia

Terapia del glaucoma

Il glaucoma richiede una terapia continuativa, che dovrà essere mantenuta nel tempo. Il trattamento iniziale è di tipo medico, tramite somministrazione di specifici colliri, e diventa para chirurgico o chirurgico in caso di mancata efficacia e/o scarsa tolleranza.

Le principali terapie che vengono adottate per la cura del glaucoma sono:

  • Trabeculoplastica Selettiva Laser (SLT): Uno strumento laser sicuro ed efficace, utilizzato per abbassare la pressione intraoculare nel glaucoma, stimolando in modo selettivo le cellule del trabecolato e lasciando intatto il tessuto circostante;
  • YAG laser: Un intervento ambulatoriale rapido e indolore che risulta necessario per prevenire un eventuale aumento improvviso della pressione interna all’occhio, che potrebbe danneggiare la testa del nervo ottico e causare cecità;
  • Interventi chirurgici: La chirurgia del glaucoma può avvalersi di differenti tecniche, che variano a seconda della specifica problematica. I principali metodi adottati sono gli interventi filtranti (perforanti e non) oppure l’inserimento intraoculare di piccoli tubicini (Xen Gel e Preserflo) che riducono la pressione dell’occhio.

Compila il form per richiedere informazioni

    Dichiaro di avere letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati forniti.*